sabato 7 marzo 2015

Pronti per l'eclissi?

Cosa c'è di meglio, come primo post dopo l'inaugurazione del mio blog, che preannunciare un'imminente eclissi solare, anche se solo parziale! Un'occasione del genere va colta al volo e quindi procedo senza esitare. Dal sito dell'Inaf  (Istituto Nazionale di Astrofisica) la notizia della eclissi prevista per il 20 di questo mese, giorno in cui cade anche l'equinozio di primavera:
http://www.media.inaf.it/2015/03/02/arriva-leclissi-di-sole/
Per chi volesse vedere l'eclissi totale, sappia che purtroppo si potrà ammirare solo sull’Atlantico settentrionale, dalle Isole Faeroer e dalle Isole Svalbard.

Analizziamo ora il fenomeno in generale, così da essere preparati per questa e per qualunque altra occasione in futuro.

Che cos'è un'eclissi ? 

Un'eclissi avviene quando un corpo celeste si mette fra noi e un altro corpo impedendoci di vederlo. Dalla Terra, sperimentiamo due tipi di eclissi: quella di Sole e quella di Luna.

Eclissi di Luna: a volte, mentre la Terra orbita attorno al Sole, passa fra il Sole e la Luna. Quando questo succede, la Terra getta la propria ombra sulla Luna, rendendola oscura. Questa viene detta "eclissi di Luna".
Eclissi di Sole: a volte invece è la Luna a interporsi fra noi e il Sole. La Luna blocca la luce solare e proietta la sua ombra sulla superficie della Terra. Questa è un'"eclissi di Sole".

clicca per ingrandire - click to enlarge




Ci sono 3 tipi di eclissi solari: totale, parziale e anulare.
Durante un'eclissi totale, la Luna copre completamente il disco solare. Un'eclissi totale è visibile soltanto da una parte molto piccola della superficie terrestre, una striscia di terra larga circa 150 km. Dalle zone al di fuori di questa striscia il Sole appare coperto solo parzialmente dalla Luna.

Un'eclissi parziale avviene quando il Sole, la Luna e la Terra non sono allineati esattamente.
Eclisse di Sole parziale
L'eclissi non può essere totale anche quando il vertice dell'ombra lunare non è in grado di sfiorare la Terra, perché la Luna si trova troppo lontana da essa. Il tipo di eclissi che avviene in questo caso si chiama eclissi anulare. La Luna appare, vista da Terra, troppo piccola per coprire tutto il disco del Sole, perciò ne copre solo la parte centrale, lasciando vedere l'anello esterno.



Eclisse di Sole anulare - Cina


Durante un'eclissi di Sole, la Luna proietta in realtà due ombre sulla Terra. Una è chiamata "ombra" e ha la forma di un cono, cioè diventa sempre più piccola in direzione della Terra; è il centro scuro dell'ombra lunare. L'altra è chiamata "penombra" e diventa più larga verso la Terra. Un'eclissi solare totale si può vedere soltanto se ci troviamo nella regione coperta dall'ombra, che come detto corrisponde ad una striscia di terra larga circa 150 km. Chi vive nelle regioni della Terra coperte dalla penombra vedrà soltanto un'eclissi parziale.



Un'eclissi solare totale può avvenire soltanto quando avvengono due cose contemporaneamente. Il primo evento è una Luna Nuova. Questa fase lunare avviene quando il Sole si trova dalla parte opposta della Luna rispetto alla Terra, cioè quando ne illumina la faccia che non vediamo. Vediamo solo un pochino della luce solare riflessa dalla Luna. Durante questa fase la Luna e il Sole appaiono vicini in cielo. Il secondo evento che deve avvenire è che la Luna deve trovarsi nella posizione giusta, cioè esattamente allineata fra la Terra e il Sole. Questi due eventi avvengono nello stesso momento circa una volta ogni anno e mezzo. L'ultima eclissi totale di Sole visibile dall'Europa è stata l'11 agosto 1999.

Che cosa si vede durante un'eclissi totale di Sole?

Durante una eclissi solare, La Luna si trova fra il Sole e la Terra. Quando questo avviene, parte della luce solare viene bloccata. Il cielo diventa lentamente scuro, man mano che la Luna si muove di fronte al Sole. Appena sono perfettamente allineati, avviene l'eclissi totale di Sole. Le eclissi sono rare. Molte persone ne vedono una sola nel corso della propria vita, e quando accade descrivono l'esperienza come una cosa unica, difficile da spiegare a parole, una sensazione primitiva, ancestrale, da brivido, qualcosa che si ricorderà per sempre. Quando la Luna passa fra la Terra e il Sole, comincia a bloccare una parte della luce solare, proiettando un'ombra sulla Terra. Sul bordo occidentale del Sole appare un piccolo "morso". La Luna continua a muoversi davanti al Sole fino a che rimane solo una piccola falce di luce.
Il cielo comincia ad oscurarsi sempre più man mano che il Sole viene nascosto. Sottili bande chiare e scure di forma ondulata (chiamate "ombre volanti") appaiono sulle superfici piane al suolo. Le ombre volanti sono causate dalle irregolarità e dalla turbolenza dell' atmosfera terrestre.



Quando anche la falce scompare, si possono vedere piccoli pennacchi di luce visibile attorno al bordo del Sole. Questi pennachi sono chiamati "grani di Baily" (baily's beads) e sono gli ultimi raggi di luce del Sole che filtrano attraverso le cavità delle valli sul bordo della Luna. Improvvisamente il cielo si fa buio, ma se guardi verso l'orizzonte vedrai una luce rossastra che somiglia a quella del tramonto.






Dopo che il Sole è stato completamente eclissato, si può vedere la sua Corona che brilla in tutte le direzioni attorno al disco della Luna; questo spettacolo è eccezionale, perché la corona solare si può vedere solo durante un'eclissi totale di Sole (oltre che tramite un coronografo, vedi post Il Sole 1/3 per una dettagliata descrizione di strati e fenomeni).








Durante la fase di oscuramento totale si possono anche vedere luci colorate provenienti dalla cromosfera e protuberanze solari provenienti dall'atmosfera (post Il Sole 1/3).










Quando l'eclissi totale è terminata, l'ombra della Luna passa e la luce del Sole riappare a cominciare da Ovest. La corona scompare, i grani di Baily fanno la loro ultima apparizione per pochi secondi, e quindi nasce una piccola falce solare e il famoso "diamante". Riappare la luce del Sole e la Luna continua a orbitare attorno alla Terra. L'eclissi solare totale è finita.



Per quanto riguarda l'eclissi parziale del 20 del mese corrente, l'eclissi avverrà di mattina, per un osservatore da Roma, la Luna inizierà a coprire il Sole alle 9:24 di mattina. Il massimo dell’oscuramento si avrà attorno alle 10 e quaranta, mentre il fenomeno si concluderà alle 11:43, con l’uscita definitiva del nostro satellite dal disco solare. Questi tempi variano di qualche minuto in più o in meno al variare delle località italiane da dove si osserva l’eclissi.


                                                                                                                                  Direttamente dalla newsletter dell'Inaf una importante raccomandazione da non sottovalutare:                                                                                                                                                                                                                                           NON osservare mai il Sole ad occhio nudo o, peggio, guardandolo direttamente con binocoli o telescopi!                                                                                                              
                                                                           
Il rischio è quello di danneggiare in modo permanente la propria vista. Per seguire il fenomeno in tutta sicurezza, meglio indossare gli appositi occhialini certificati per eclissi, che si possono trovare ad un piccolo prezzo nei negozi di ottica. Da evitare anche le soluzioni “fai da te”, che non garantiscono un’adeguata schermatura della radiazione solare.                                                                                                                                     


Per concludere ecco qui di seguito un interessante animazione che riguarda il percorso di ombra e penombra durante la prossima eclisse parziale, tra pochi giorni.


e qui in un'immagine la panoramica del fenomeno



0 commenti:

Posta un commento

Ciao, ogni tuo commento che possa incoraggiarmi o aiutarmi a migliorare il mio lavoro è tanto gradito. Grazie per il sostegno.

Condividi

 
Copyright © a piedi nudi nel Parsec. All rights reserved.